Notizia
Martedì 30 Luglio 2019

#VolleyMercatoVerona: news Area Volley Team Verona

Per Sara Coltri il prossimo sarà l’anno della doppia maturità: a scuola e sottorete!
Terminato il percorso nel settore giovanile, il centrale è stato promosso a pieni voti e inserito nel roster di Vivigas Arena Volley.

Dal minivolley alla serie B1. Sarà un anno tanto importante quanto impegnativo per Sara Coltri che, terminato il tutto cammino nel settore giovanile di Arena Volley Team Verona, è stata promossa nel roster guidato da Marcello Bertolini. Il centrale di Vivigas Arena Volley infatti dovrà intraprendere un doppio percorso che avrà come obiettivo finale una doppia maturità: scolastica, visto che frequenterà l'ultimo anno al liceo, e sportiva, giocando nel campionato di serie B1.
 
Il tutto da affrontare con tanto entusiasmo ed emozione, come Sara afferma. «Arrivo in serie B1 dopo aver giocato un campionato U18 unitamente ad uno in serie B2 che, anche se forse di livello troppo elevato, mi ha aiutato comunque a crescere. Aver giocato in tutte le squadre di Arena Volley arrivando ora in serie B1, non può che essere per me una grande soddisfazione. Ora però» prosegue «dovrò sapermi mettere in gioco, cercando di dare il miglior contributo possibile, consapevole dei miei limiti e delle mie capacità».
 
Gli anni nel settore giovanile hanno portato Sara a raggiungere un determinato livello. Un punto da cui far partire la nuova stagione, a fianco di giocatrici di esperienza dalle quali attingere per crescere ulteriormente. «Sarà fondamentale dare il massimo, con l’obiettivo di migliorarmi e farmi trovare pronta quando il coach Bertolini mi chiamerà in causa. So di dover fare ancora tanta strada, però farò il possibile per giocare al meglio le mie carte».
 
Continuando a coltivare il sogno di arrivare più in alto possibile. «Quando ero piccolina e giocavo nel minivolley» racconta «guardavo le giocatrici della prima squadra, e pensavo che magari un giorno sarebbe stato bello riuscire ad arrivarci anch’io. Ora ci sono, però adesso dovrò dimostrare di essermi meritata questa promozione».
 
Come detto per Sara il prossimo sarà un anno cruciale e fondamentale, da finire con una doppia festa. «Ci vorrà tantissimo impegno, però ci metterò tutta me stessa per avere delle grandi soddisfazioni, ed anche per ripagare chi finora ha creduto in me. Una su tutte l’allenatrice Greca Pillitu, senza la quale forse ora sarei magari ancora una schiacciatrice senza le qualità che mi hanno permesso di fare questo salto di categoria. È infatti lei che mi ha fatto scoprire il ruolo di centrale e mi ha fatto crescere tantissimo giocando nella sua Under 16. Anche se all’inizio ero titubante, ora mi devo ricredere, perché sono cresciuta tantissimo, tecnicamente ma anche imparando a relazionarmi nel mondo dello sport, per questo» conclude «non finirò mai di ringraziarla».

Colpo di mercato per Vivigas Arena Volley: arriva Chiara Shanti Falotico!

Nuova esperienza per la schiacciatrice monzese, che cercherà di provare a centrare con Vivigas un obiettivo sfuggitole ad Ospitaletto per un soffio.  

Il roster di Vivigas Arena Volley ora è praticamente completo. Ultimo tassello aggiunto dal diesse Graziano Rossi infatti è la schiacciatrice Chiara Shanti Falotico, lo scorso campionato in forza all’Ospitaletto dove ha sfiorato i play off. La monzese, classe 1995, ha scelto Vivigas per vivere un’altra esperienza nei piani alti della classifica, in un anno che potrà darle molte soddisfazioni, in campo e nella vita.

Appena incontrata viene spontaneo chiederle il significato del secondo nome, da lei così spiegato: «Sia io che mia sorella abbiamo un secondo nome indiano, che ci ha dato mio papà dopo un viaggio in India. Il mio, Shanti, significa “pace interiore” che» sorride «non sempre ho». Come ad esempio alla fine dello scorso campionato, quando era per lei sfumato il sogno play off. «Purtroppo ad Ospitaletto, dopo un ottimo campionato, abbiamo mancato i play off per due soli punti, finendo al quarto posto».

Proprio davanti a Vivigas, classificatasi quinta, che quest’anno è la sua nuova squadra. «È arrivato il momento di cambiare, perché ho voglia di nuovi stimoli. So che Arena Volley è una società solida e con un bel progetto. Inoltre» sottolinea «ho scelto questa squadra anche perché come allenatore c’è Marcello Bertolini, con il quale ho avuto occasione di parlare avendo la positiva conferma di tutto quello che avevo sentito dire su di lui».

Per Chiara dunque nuovo allenatore ma anche nuovo ambiente. «Venire a giocare in una squadra dove è stata confermata gran parte dell’ossatura dello scorso campionato è sicuramente un plus per noi nuove arrivate. Conosco Fabiana Brutti, perché abbiamo delle amicizie in comune, mentre le altre ragazze le ho affrontate solo come avversarie». Quest’anno invece saranno sue compagne di squadra, e potranno contare sulle sue caratteristiche che lei stessa descrive. «Sono una schiacciatrice ricevitrice, e penso di essere una giocatrice che può dare molto equilibrio in campo. So di poter dare un buon contributo dietro, grazie dei buoni fondamentali, mentre davanti, anche se non sono altissima, riesco a dire la mia, cercando di compensare la mancanza di centimetri con la testa e con la tecnica».

Vivigas dunque, visto anche l’obiettivo di voler puntare in alto, ha tutte le carte in regola per essere l’ambiente giusto per Chiara per mettere alle spalle una stagione con luci e ombre. «Quello passato è stato un campionato con alti e bassi. Sinceramente, sia come prestazioni ma anche come umore, non è stata una stagione facile per tutta la squadra. Ci sono stati degli infortuni che hanno condizionato molti risultati, e arrivare a soli due punti dai play off ci ha lasciato molto amaro in bocca. Per questo» prosegue «vorrei ripartire dalle cose positive dell’anno scorso, cercare di capire cosa non è andato per poter lavorarci e migliorare, in modo da dare un buon contributo alla squadra e ripagare la società per avermi scelto. Sento che all’Arena Volley c’è tanta voglia di far bene e che si vorrà provare a fare meglio dell’anno scorso. So che, come capita a tutte, una stagione non va quasi mai sempre bene, però ho voglia di ritrovare nuovi stimoli e punti di forza. Penso che» conclude «su questo saremo tutti allineati per centrare gli obiettivi prefissati. Ora non vedo l’ora di iniziare la preparazione».

E poi il campionato, per un inizio molto impegnativo per Chiara, dove servirà molta “pace interiore”. «In autunno conseguirò la laurea in Scienze della comunicazione a Milano, e spero un giorno di poter lavorare nel mondo del marketing e digital marketing, organizzando eventi nel campo della moda. Mi aspetta un inizio di stagione impegnativo ma, spesso, un po’ d’ansia e di pressione ti danno quella spinta in più e quell’adrenalina che ti permettono di affrontare al meglio ogni cosa. Cercherò di fare tutto come nella pallavolo, con sguardo basso, umiltà e» conclude «tirando fuori gli artigli quando ce ne sarà bisogno!»

Fonte: Arena Volley Team Verona
Allegati
Newsletter

Per registrarti al nostro servizio di newsletter inserisci qui il tuo indirizzo email.

Federazione Italiana Pallavolo - Comitato Provinciale Verona
c/o Stadio Bentegodi, Piazzale Olimpia, Cancello E/20 - 37138 Verona - Telefono: 045 580192 - Fax: 045 580325 - SMS Risultati: 335 7313093
© 2016-2019 - Tutti i diritti riservati
Sito realizzato da Marco Pernpruner